Destina il 5 x mille dell’Irpef nella Dichiarazione dei Redditi alla Fondazione Maria Grazia Balducci Rossi per i più bisognosi Onlus - Codice Fiscale 92021780421

PROGETTO PREVENZIONE MADRE DELLA SALUTE DELLE DONNE

Attraverso il progetto “Prevenzione, madre della salute delle donne”, la Fondazione Maria Grazia Balducci Rossi per i più bisognosi Onlus intende agire per un miglioramento continuo della salute delle donne, figura chiave e fondamentale della società, intervenendo nella prevenzione delle malattie tumorali e nella loro diagnosi preventiva.

Secondo i dati della Campagna dell’Associazione Soleterre, “Grande contro il cancro”, del 2013, in tutta la Costa d’Avorio operano solamente 7 oncologi, di cui due pediatri. L’unico centro oncologico pediatrico è il Centro Ospedaliero Universitario di Treicheville di Abidjan, con 20 posti letto.

Nei fatti, la popolazione non è adeguatamente informata sul valore della prevenzione e non dispone di presidi sanitari di monitoraggio di prossimità, che favoriscono la diagnosi precoce.

Obiettivo generale

– Sensibilizzare e informare la popolazione ivoriana sui temi della prevenzione delle malattie tumorali, in particolare: papilloma virus, cancro alla cervice, tumore al seno. Realizzare e dotare di opportune strumentazioni per la diagnosi delle malattie tumorali il Centro Sanitario delle aree interessate al progetto.

Bacino di utenza

Si intende raggiungere un bacino di utenti di 500.000 donne ivoriane (beneficiarie del progetto), nella Regione di Abengourou (Medio Comoe).

 

 

Periodo

Il progetto si articola in un arco temporale di quattro anni: 2014/2015 e 2016/2017.

Risultati attesi

Il primo risultato oggettivo, attraverso il quale la Fondazione si propone di valutare l’efficacia delle azioni progettuali, si riferisce al numero di “presidi sanitari”, con personale medico opportunamente formato, operativi nella diagnostica delle forme tumorali elencate negli obbiettivi generali.

A questo si aggiungono:

  • misurazione del bacino di utenza raggiunto
  • numero di convegni e seminari realizzati
  • numero di donne che si sono sottoposte a visite mediche preventive
  • numero di nuclei familiari informati sulla tematica
  • numero di malati che hanno usufruito di servizi di assistenza e supporto.

Gli effetti di una campagna di informazione e di prevenzione dedicata alle malattie tumorali della donna, se efficacemente condotta, può sortire effetti di medio e lungo termine difficilmente misurabili attraverso indicatori oggettivi, tra cui il tasso di riduzione dell’incidenza dei tumori su un bacino di popolazione. La valenza progettuale, tuttavia, vuole essere sistemica e territoriale, pertanto, in fase di rendicontazione, saranno utilizzati solamente gli indicatori misurabili oggettivamente.